Home Blog Viaggiare con l'autobus in traghetto

Viaggiare con l'autobus in traghetto

Viaggiare in bus e traghetto

La particolare posizione geografica dell’Italia rende agevoli i collegamenti in autobus con Francia, Svizzera e Austria, le regioni confinanti a nord, mentre costringe ad effettuare dei tour più o meno lunghi a seconda che si voglia andare verso i paesi dell’Est Europa o verso la Spagna. Ecco allora la novità: alcune compagnie permettono di viaggiare con l’autobus sul traghetto! Questo è ciò che già succede in Italia presso lo Stretto di Messina ogni volta che lo si voglia attraversare, ma in questo caso parliamo di tratte ben più lunghe.

Esistono tre varianti principali per combinare un viaggio in bus con il traghetto:

  • Viaggiare in bus fino al traghetto, fare la traversata e poi cambiare mezzo.
  • Viaggiare con lo stesso bus sul traghetto.
  • L’azienda che gestisce la traversata vi preleva alla fermata del bus più vicina, per poi accompagnarvi a prendere un bus dall'altra parte.
 

Un viaggio confortevole in bus e traghetto

La soluzione più comoda durante i lunghi viaggi in bus è sicuramente quella di imbarcarsi sul traghetto senza scendere dal pullman e senza dover spostare le valigie da un mezzo all’altro, non avendo la necessità di cambiare mezzo. In particolare, gli approdi dei traghetti non sono quasi mai al centro delle città, per cui potrebbe rivelarsi non molto comodo doversi spostare dal traghetto al centro cittadino senza un mezzo di trasporto già pronto.

Specialmente per gli autobus internazionali, dovendo attraversare ad esempio il Canale della Manica, il Mar Baltico oppure l'Adriatico sono sempre più comuni gli autobus che si imbarcano sul traghetto e poi proseguono il viaggio una volta scesi dall’altra parte.

In Italia, come detto, c’è il caso dei pullman verso Messina che, dopo aver attraversato tutta l’Italia, si imbarcano per i poco più di 3km che separano le coste calabresi da quelle siciliane, mentre all’estero è questo il caso principalmente dei bus verso Copenaghen oppure, talvolta, degli autobus tra Londra e Parigi, nonostante la maggior parte delle volte venga usato il tunnel sottomarino che unisce le due coste.

Imbarcatevi in traghetto con l'autobus
Porta aperta del garage auto in traghetto. | © Baloncici - depositphotos.com

Come trascorrere il tempo sul traghetto

Cosa fanno i passeggeri mentre il traghetto effettua la sua traversata? Dal momento che non è possibile rimanere in autobus durante il tragitto, i passeggeri possono utilizzare tutti i settori della nave per intrattenersi, ad esempio il ristorante, il bar o diverse sale d’attesa presenti, oppure godersi il panorama sul mare.

Anche una passeggiata in coperta può rivelarsi interessante, poiché i traghetti che trasportano automezzi sono davvero molto grandi e possono trasportare diverse centinaia di mezzi e passeggeri. Potrete constatarlo voi stessi se decideste di prendere un autobus tra Napoli e Palermo utilizzando la via più breve, cioè quella sull’acqua. Un viaggio di alcune ore che potrete utilizzare per ammirare i meravigliosi panorami della costa napoletana prima e di quella siciliana dopo. Allo stesso modo, la traversata dell’Adriatico tra Italia e Croazia sarà molto più rapida di quello che si pensa, provando un bus da Ancona a Spalato che si affida al mare piuttosto che all’asfalto per raggiungere la destinazione.

Su Busradar potrete prenotare anche un traghetto per i vostri viaggi in autobus
Aerial view of passenger ferry boat in open waters in Greece | © netfalls - depositphotos.com

Creato il 25/08/2017
Il tuo browser non é aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×